PRESENTAZIONE DI SANDRA ZAGATTI

sandra.zagatti@alice.it

 

Mi presento innanzitutto astrologicamente, seppur a grandi linee: ho il Sole in Vergine, l’ascendente in Capricorno, e fortunatamente una Luna in Gemelli che alleggerisce un po’! A questi sintetici ma fondamentali rappresentanti della mia personalità, aggiungerei una forte ottava casa che da sempre mi attrae verso la realtà nascosta dietro all’apparenza, in tal senso letteralmente esoterica.
Questo nonostante la mia formazione scientifica, anzi forse proprio grazie ad essa: il mio interesse per la dimensione del simbolo è nato infatti dallo studio della matematica, in particolare dell’algebra e della geometria, entrambe materie splendidamente basate sul linguaggio analogico; lo studio della numerologia e dei Tarocchi ne è stata naturale conseguenza.
Ho fatto l’architetto per circa un ciclo di Giove, occupandomi più volentieri di bioarchitettura, architettura del verde, radiestesia e Feng Shui; sul piano personale, il mio amore per la natura mi ha portato ad interessarmi anche di discipline olistiche, quali l’aromaterapia e la floriterapia. Nel frattempo avevo già cominciato a studiare astrologia, con preferenza per la scuola americana di Rudhyar, Green e Arroyo, ed a seguire corsi e seminari, in particolare sotto la guida di Lidia Fassio e Paolo Crimaldi, prediligendo dunque l’approccio umanistico e psicologico. Quando Urano ha transitato in trigono alla mia Luna, nel 1998, ho infine deciso di occuparmi di astrologia definitivamente e professionalmente… e non me ne sono mai pentita!
Ho collaborato  con Alberto Crescitelli, occupandomi anche di astrologia mondiale e scrivendo con lui due libri, "Geometrie Astrali" e "Il terremoto nell'astrologia", Ed. Astroenergeutica 2000. Nel 2008 ho pubblicato per Paco Editore "Piacere di Conoscermi", racconti astrologici.
Partecipo a Convegni  nazionali ed internazionali, collaboro a riviste astrologiche specialistiche e commerciali,
nonché con i siti Astromagazine e Astrologia in Linea. Sono docente della EridanoSchool di Lidia Fassio.


Sandra
 

TORNA AD ARTICOLI


HOME