I NODI LUNARI

di Maria Teresa Mazzoni

 

Si chiamano Nodi lunari i due punti in cui l’orbita della Luna si incontra con l’orbita della Terra.
Il nodo ascendente, che sale cioè verso l’emisfero boreale, si chiama Nodo Nord o Testa del Drago e il suo simbolo è  mentre quello discendente, che scende verso l’emisfero australe, è chiamato Nodo Sud o Coda del Drago ed è rappresentato dal simbolo .
I due Nodi sono esattamente opposti uno all’altro e la linea che li unisce è chiamata Asse dei Nodi o del Drago. Questo Asse ruota da est a ovest con un moto retrogrado la cui durata è di 18 anni e 7 mesi e il suo movimento è contrario a quello dei pianeti. Le posizioni del Nodo Nord sono indicate sulle Effemeridi, quelle del Nodo Sud sono ovviamente opposte alle prime.

Simbolismo del Drago
Il tema del Drago è comune a tutte le mitologie: da quella assiro-babilonese, a quella cinese, a quella greca. Secondo antiche credenze, un drago celeste divora il Sole o la Luna durante le eclissi ed è sempre un drago quello che custodisce il vello d’oro nella Colchide o le mele d’oro nel Giardino delle Esperidi. La religione cristiana a sua volta ci parla della lotta tra San Giorgio e il Drago. Comunque sia, questo terribile animale è spesso custode di tesori preziosi e simboleggia le difficoltà da superare per conquistare qualcosa di grande valore. L’eroe che lo uccide inoltre è simbolo del trionfo dell’uomo sulle tendenze istintive e regressive.

Significato astrologico
In passato l’astrologia ha interpretato i Nodi soprattutto in chiave karmica. Secondo quest’ottica, il Nodo Sud è stato considerato di natura saturnina e riguarda il passato dell’Essere, le sue vite anteriori e il debito che ha accumulato; al Nodo Nord invece è stata attribuita una natura gioviale e simboleggia il futuro e le nuove esperienze con cui ci si deve confrontare.
Oggi i Nodi sono valutati anche nell’astrologia tradizionale e, seguendo la simbologia del Drago, il loro significato è legato all’evoluzione individuale: il termine “Nodo” d’altra parte si riferisce a qualcosa che deve essere “sciolto” o superato.
L’intero Asse con le sue polarità è considerato indicativo dell’orientamento della coscienza, ma con delle differenze fondamentali tra i due Nodi. Il Nodo Nord indica le tematiche della vita attuale, tenendo conto però del fatto che queste partono da un certo livello di esperienza già acquisito in esistenze precedenti oppure grazie all’educazione e all’ereditarietà familiare; l’indirizzo esistenziale e il grado di comprensione già raggiunto sono precisati dal Segno, dal suo dispositore e dalla Casa che ospita il Nodo Nord. Il Nodo Sud invece indica il campo di esperienze in cui l’individuo deve operare per acquisire nuovi valori, tenendo presente che per accedere ad essi dovrà superare tutta quella serie di attitudini e di comportamenti maturati in esistenze passate o ereditate dalla famiglia e che hanno creato delle resistenze o dei percorsi ripetitivi. Anche questi sono comunque precisati dal Segno e dalla Casa.

NODI NEI SEGNI E NELLE CASE

Nodo Nord in Ariete o in I Casa e Nodo Sud in Bilancia o VII Casa
Le esperienze precedenti pongono come tema dell’esistenza l’autoconsapevolezza e la ricerca della propria identità. Il matrimonio e i rapporti col prossimo sono la “palestra” nella quale il soggetto dovrà esercitarsi ad essere un individuo e non la copia o l’estensione di qualcun altro. Dovrà imparare a vivere la propria vita e ad esprimere la propria specifica personalità senza tuttavia ferire o prevaricare quelli che lo circondano. Valutare la posizione di Marte.

Nodo Nord in Toro o II Casa e Nodo Sud in Scorpione o VIII Casa
Il raggiungimento di una propria stabilità è la tematica di base, ma le esperienze da affrontare implicano grandi trasformazioni che rendono difficile l’identificazione di un’autentica scala di valori. Il soggetto deve imparare a canalizzare le sue energie verso obiettivi chiari e concreti superando la paura della morte, dell’abbandono, delle sconfitte e vincendo la tentazione di utilizzare le proprie forze in modo distruttivo. Importanza di Venere.

Nodo Nord in Gemelli o III Casa e Nodo Sud in Sagittario o IX Casa
La consapevolezza degli opposti esistenti in natura e l’accettazione della propria dualità sono il paradigma dell’esistenza. Ma per imparare a vedere le due facce presenti in ogni medaglia e per capire come ogni azione comporti una reazione, l’individuo deve sperimentare rapporti diversi, imparare ad interagire con persone dalle idee o dalla cultura differente, adattarsi ad essi, comprenderli. La posizione di Mercurio è basilare.

Nodo Nord in Cancro o IV Casa e Nodo Sud in Capricorno o X Casa
Con questa configurazione il tema dell’esistenza riguarda non solo la famiglia e il valore delle proprie radici, ma anche le necessità emotive proprie e degli altri. La vita può mettere il soggetto di fronte alla scelta fra la sua realizzazione personale o lavorativa e le necessità dei propri cari. Poiché vi è un’attitudine di fondo a volersi imporre, è necessario superare le tentazioni di “potere” per imparare a vivere le proprie emozioni. Osservare la Luna.

Nodo Nord in Leone o V Casa e Nodo Sud in Acquario o XI Casa
Lo sviluppo della forza interiore e la gestione autonoma della propria vita sono gli obiettivi esistenziali di questa posizione dei Nodi. C’è inoltre l’esigenza di esercitare la propria influenza sugli altri in modo anche magnanimo e generoso. La vita può portare il soggetto a staccarsi dal suo ambiente, a vivere proiettato nel futuro e a doversi dare da solo delle regole di disciplina: ciò non vuol dire tuttavia che egli potrà fare a meno degli altri. Nonostante il suo bisogno di indipendenza, infatti, gli altri saranno necessari proprio perché egli possa manifestare la propria generosità o realizzare in modo concreto le sue capacità inventive o creative. Importanti sono gli aspetti del Sole.

Nodo Nord in Vergine o VI Casa e Nodo Sud in Pesci o XII Casa
Affrontare la realtà quotidiana in modo concreto, senza evadere nella fantasia e senza farsi bloccare dalle paure, imparare a perdonare e a tollerare: sono i temi da sviluppare nel corso della vita. Il soggetto dovrà confrontarsi col sacrificio, con le debolezze fisiche e psichiche degli altri, forse con la malattia, ma le capacità pratiche che acquisterà non dovranno fargli dimenticare la fiducia e la compassione. Studiare Mercurio.

Nodo Nord in Bilancia o VII Casa e Nodo Sud in Ariete o I Casa
La collaborazione e la condivisione sono le tematiche ricorrenti. Partecipare ai problemi degli altri, aiutarli, rinunciando a giudicarli e senza mettersi in competizione con loro, sono valori da acquisire confrontandosi con il proprio egoismo e con la gelosia, accettando la delusione e la sconfitta. L’altro deve diventare il compagno e non il rivale; il soggetto dovrà imparare a dare più che a ricevere. Valutare Venere.

Nodo Nord in Scorpione o VIII Casa e Nodo Sud in Toro II Casa
Quest’Asse tra Scorpione e Toro o tra 8a e 2a Casa è un Asse di valori e la posizione dei Nodi impone la morte simbolica di quelli ereditati dalla famiglia o acquisiti in una precedente esistenza, per arrivare - attraverso un profondo cambiamento - ad una diversa scala di valori. Vi è un continuo confronto con i vecchi modelli, molto sentiti perché danno sicurezza, ma il processo di trasformazione impone l’abbandono di tutto ciò che era stato considerato importante. Ogni nuova acquisizione richiederà perciò una spoliazione finché le persone, le cose e le idee assumeranno agli occhi del soggetto una dimensione totalmente diversa ed egli stesso si sentirà un “rinato”. Valutare attentamente Plutone.

Nodo Nord in Sagittario o IX Casa e Nodo Sud in Gemelli o III Casa
La problematica esistenziale è la ricerca di una “legge” che possa guidare la propria vita. Alla base vi è infatti un dualismo e una eccessiva disponibilità a tutto e a tutti che rasenta la dispersività e l’inconcludenza. Bisogna dare un ordine agli interessi e alle scelte, cercando di trovare un equilibrio tra lo spirito e la materia. Si persegue la conoscenza, ma ci si deve distaccare dalla mente inferiore che è attratta da ogni esperienza possibile, per poter liberare la mente superiore, senza dimenticare di trasmettere - con le parole o con gli scritti - ciò che si è appreso o conquistato. Importanza della posizione di Giove.

Nodo Nord in Capricorno o X Casa e Nodo Sud in Cancro o IV Casa
L’assunzione di responsabilità e l’esercizio di una funzione sociale significativa sono i temi della vita, nella quale si deve cercare di realizzare con serietà la propria autonomia. Si ha tuttavia difficoltà a staccarsi dal passato; le esperienze familiari e affettive sono una realtà da cui è difficile prendere le distanze, perché rappresentano anche la “protezione” e le figure genitoriali hanno sempre un grosso ruolo. Si deve “maturare”, acquisire il principio del “dovere”, senza tuttavia dimenticare gli affetti o rifiutare la vita privata. La posizione di Saturno e della Luna sono molto importanti.

Nodo Nord in Acquario o XI Casa e Nodo Sud in Leone o V Casa
L’aspirazione a realizzare un futuro migliore o valori collettivi, quali l’uguaglianza e la solidarietà, sono la tematica ricorrente, ma in questa ricerca si dovranno fare i conti con l’orgoglio personale e il bisogno di sentirsi sempre al centro dell’attenzione. Si tratterà perciò di superare il senso della propria individualità per poter approdare a una diversa visione dei rapporti umani. Valutare la posizione e gli aspetti di Urano.

Nodo Nord in Pesci o XII Casa e Nodo Sud in Vergine o VI Casa
Con questa posizione la percezione dell’eternità e dell’Assoluto è una precisa problematica che non può essere risolta e nemmeno affrontata senza confrontarsi continuamente con la quotidianità della propria vita, con le costrizioni e l’adattamento alle circostanze. Sarà forse necessario dedicarsi ai bisogni degli altri per poter acquisire una Fede o accedere alla comprensione del fatto che Uno è Tutto e Tutto è Uno. Studiare Nettuno.


Esaminiamo il tema natale di Sigmund Freud, il cui Asse dei Nodi si trova tra Ariete e Bilancia e tra 6a e 12a Casa.

Il Nodo Nord in Ariete pone come problematica dell’esistenza un’espressione della propria personalità che tenga conto anche degli altri (Nodo Sud in Bilancia); la 6a Casa a sua volta chiede lo sviluppo della tolleranza nella realtà di tutti i giorni e attraverso il confronto diretto con i difetti, le debolezze o le malattie del prossimo.

freud.jpg (48636 byte)

La vita del padre della psicoanalisi è in questo senso un esempio di come possa essere difficile l’affermazione di sé stessi in un ambiente quotidiano, quale quello della 6a Casa, che per sua natura è portato a seguire la routine e ad opporsi a tutto ciò che può scompaginarne l’ordine. Freud non ebbe paura di “curare” l’inconscio (indicato dalla 12a Casa sede del Nodo Sud) e le situazioni affettive perturbatrici (Venere signora del Nodo Sud è congiunta al Nodo Nord) attraverso le sue nuove terapie: l’interpretazione dei sogni e le libere associazioni. Ciò scatenò l’opposizione e il boicottaggio dell’establishment medico del tempo, come indica Marte in Bilancia, signore del Nodo Nord e quadrato a Saturno in 8a Casa. Questo Marte in 11a Casa denuncia non solo la resistenza del mondo esterno a qualsiasi cambiamento, ma anche le difficoltà personali di relazione con amici e collaboratori. Testimonia tuttavia anche il bisogno di stabilire un dialogo (Marte è trigono a Mercurio in VII Casa) e di conseguenza la difficile necessità di sviluppare la tolleranza (Marte è opposto a Giove).
Freud combatté tutta la vita non solo per le sue teorie, ma anche per tutta una serie di incomprensioni che trasformarono in avversari una buona parte dei suoi allievi-amici-collaboratori. Tuttavia il trigono e il sestile che l’Asse dei Nodi forma con l’MC, oltre agli ottimi aspetti di Venere signora del Nodo Sud, gli hanno assicurato il successo delle teorie e quindi l’affermazione della sua imponente personalità.


Pubblicato sul mensile di astrologia SIRIO

 

TORNA AD ARTICOLI


HOME