COME SCOPRIRE LO SCOPO DELLA VITA

ATTRAVERSO LA LETTURA DEL TEMA NATALE


di Claudia Demurtas

Conferenza CIDA Roma aprile 2003

 

 

Stasera parleremo di astrologia esoterica, transpersonale, di Astrologia dell’Anima.

Nel Sacro triangolo abbiamo la Monade-Spirito, Sé più grande, l’Anima o Sé Superiore e personalità sé inferiore, e questa sera ci occuperemo della dimensione Anima, quindi dell’Astrologia centrata sull’Anima (e non sulla personalità).

La domanda è: come scoprire lo scopo della vita, il programma scelto dalla nostra Anima in questa incarnazione attraverso la lettura del tema natale?

Ebbene, la risposta è: l’Ascendente.

Tutto ciò che riguarda lo scopo dell’attuale incarnazione lo interpretiamo con l’Ascendente. L’Ascendente è come un seme che incorpora il potenziale sviluppo, la totalità delle finalità spirituali, i piani e gli obiettivi della vita del titolare di quel tema, sia esso un individuo, un gruppo, un’entità, una nazione, ecc. Vedete, procedendo verso la scoperta delle proprie finalità, si scopre il proprio Sé superiore, la propria controparte divina.

 

L’Ascendente rappresenta la nascita alla vita, per l’esattezza il risveglio ad una nuova vita che, pensate, giunge perfino a informarci sul tipo di nascita che abbiamo avuto, ma il risveglio alla nuova vita è direttamente connesso al risveglio della vita spirituale, da qui l’appellativo esoterico di ‘seconda nascita’ (equivalente alla prima iniziazione) attribuito a chi si ‘risveglia’ in modo consapevole alle energie animiche.

E’ solo quando le persone esprimono un interesse profondo nel voler conoscere il proprio vero destino (chi sono, da dove vengo, dove vado) che l’Ascendente si attiva e comincia a fluire nella loro vita, e da un’esistenza centrata sulla personalità, sul sé inferiore, sul mondo dell’illusione, sul proprio ego, la cosiddetta maya velata, si passa alla vita centrata sulle esigenze dell’Anima, del nostro sé superiore, insomma a sviluppare le finalità della nostra Anima.

Di solito questo avviene, verso i 29-30 anni, cioè al primo passaggio di Saturno su sé stesso e al primo ciclo della Luna progressa.

Sappiamo che nel primo ciclo della nostra vita ci viene offerta la possibilità di rielaborare per liberarci dalle dinamiche del passato (rappresentate da Saturno e dalla Luna) e da quel momento indirizzarci e vivere il futuro, il cammino che deve essere seguito per poter evolvere. In Astrologia esoterica/transpersonale è rigorosamente vietato crogiolarsi nelle dinamiche del passato, ma è necessario indirizzare l’attenzione verso il futuro, giungendo ad assumere dei rischi, perché l’evoluzione umana deve essere conquistata, anche se a caro prezzo.

Pertanto: è l’Ascendente il nostro futuro. Quando si segue il percorso iniziatico, i riti di passaggio, cioè le iniziazioni spirituali, coincidono man mano con una nuova e più ampia attivazione del nostro Ascendente.

 

Noi ci incarniamo fondamentalmente per due motivi:

- per sciogliere il nostro karma in qualità di personalità,

- per servire l’evoluzione umana, planetaria e solare in qualità di Anima.

 

Infatti l’Anima è immortale, è già libera, è già Luce. Se, pagato il debito karmico, essa ritorna sulla terra, è per compiere un gesto di altruismo verso l’umanità.

La realizzazione degli scopi dell’Anima avviene sulla simbolica cima della montagna in Capricorno, le cui parole chiave sono ‘Mi perdo nella Luce superna, ma a quella luce io volgo le spalle’… quindi vuol dire volgere le spalle a questa realizzazione per ridiscendere nel mondo, ma questa volta con lo scopo di asservire il Piano Divino.

 

Dunque, l’Ascendente racchiude delle grandi rivelazioni sul nostro percorso, ma noi siamo ancora troppo immersi nella vita della personalità e queste indicazioni vengono disattese da un Io troppo forte che è sordo ai richiami della Vera Vita, con il vero lavoro che dobbiamo compiere.

L’Astrologia, questa meravigliosa scienza sacra, ci aiuta a decifrare i messaggi attraverso i significati esoterici dei segni, dei pianeti, delle case ed a questi si aggiungono i 7 Raggi psico-spirituali, le potenti energie spirituali che provengono dal Cosmo, dalla costellazione dell’Orsa Maggiore, che attengono alla vita dell’anima, così come i pianeti attengono alla vita della personalità. Man mano che ci evolviamo sono i Raggi a influenzarci maggiormente, mentre i pianeti diventano corpi celesti utili alla canalizzazione di queste energie sottili.

Questa è la nuova astrologia per una corretta conoscenza spirituale, così come richiede la nuova Era dell’Acquario.

 

La nostra Anima dunque ci parla attraverso l’Ascendente e i suoi simboli, e man mano che evolviamo, vengono rilasciate energie che ci forniscono delle rivelazioni su queste finalità. Di solito i transiti dei pianeti transpersonali Urano, Nettuno Plutone, sono sempre importanti a questo proposito.

Ho preparato questa sera l’analisi dell’Ascendente di due temi di persone note: quello di Cofferati e quello di Berlusconi. Non ho la pretesa di fare rivelazioni sensazionali o di mettere ai raggi X questi personaggi, tanto meno di formulare giudizi, ma solo di condividere con voi questa sperimentazione sviluppando i meccanismi di ricerca nell’ottica del sentiero dell’Anima. Ovviamente, è difficile avere conferme perché è nell’interiorità di ciascuno che agiscono dette energie al di là dell’evento plateale, ma spesso queste energie accompagnano scelte importanti visibili da tutti e – cosa di estrema importanza nell’ottica esoterica – coinvolgono una moltitudine di individui e per loro si assumono determinate responsabilità di cui si dovrà rispondere.

Le persone che in qualche modo possono decidere del destino di una moltitudine di persone si assumono sempre grandi responsabilità a livello spirituale, resta sempre da sperare che agiscano secondo le forze del bene e non del male. Ad esempio Gorbachev: si dice sia un alto iniziato il cui scopo è consistito nel guidare la grande ‘rivoluzione pacifica’ dei Paesi dell’Est e dell’ex impero russo, senza spargimento di sangue. Si è dimesso proprio il giorno di Natale (non è una casualità) dichiarando che ‘il suo compito era stato completato’.

 

Prenderemo in esame:

- il segno Ascendente e il suo significato esoterico;

- il Raggio o Raggi dei segni che forniscono indicazioni sul Sentiero preferenziale scelto dall’Anima per evolvere;

- il governatore esoterico e il governatore tradizionale, ovvero il governatore dell’Anima e della personalità e i rispettivi raggi: qui si evince se la personalità è in sintonia con lo scopo o se tenta di vivere una vita apparente per soddisfare i desideri del sé inferiore anziché del Sé Superiore;

- il Sole, che rappresenta la personalità, il sé inferiore, è lo strumento dell’Anima, il veicolo per la manifestazione dell’Anima, e la Terra, pianeta utilizzato in astrologia esoterica e che si contrappone al Sole (un Sole a 4° gradi Gemelli pone la Terra a 4° Sagittario).

Se il Sole è il bagaglio con il quale nasciamo e la Terra è dove lo dobbiamo agire nella nostra quotidianità;

- naturalmente i pianeti che formano aspetti con questi governatori.

C’è di che lavorare sull’oroscopo.

Alan Oken sostiene a proposito dell’Astrologia dell’Anima o Transpersonale: ‘L’evoluzione della coscienza umana e l’Astrologia che tenta di definirla non avrà mai fine. L’evoluzione dell’Anima è un processo che non ha finalità temporali, in termini che siano per noi comprensibili o descrivibili. Il destino umano è infinito.’

 

 

SERGIO COFFERATI

 

Abbiamo innanzitutto un Ascendente Leone. Il Leone è il segno dell’Individuazione. Le parole chiave esoteriche del segno del Leone sono: ‘Io sono quello, e quello sono Io’.
L’Oracolo di Delfi ammoniva: ‘Conosci te stesso’, ma in realtà questa affermazione rappresentava il primo degli ammonimenti rivolti ai passanti, il più conosciuto; l’ammonimento proseguiva con ‘Conosci il Sé Superiore’ e poi ‘Conosci il Sé Spirituale Superiore Collettivo’
Pertanto, nella prima affermazione, conosci te stesso come personalità, il sé inferiore, nella sua triplice natura: il corpo fisico-eterico, il corpo astrale/emozionale e il corpo mentale/intellettuale. Qui noi ci identifichiamo e sperimentiamo l’esperienza della dualità. Questa identificazione ci conduce alla ‘conoscenza e integrazione della personalità (1a iniziazione: seconda nascita).
cofferati.jpg (36688 byte)

Nella seconda affermazione, conosci il tuo Sé Immortale o tuo Sé Superiore, o Anima nella sua triplice natura: la mente superiore o intelligenza creativa, l’amore-saggezza intuitiva, e la volontà/potere o scopo spirituale. In questa fase noi procediamo verso una forma di maggiore ‘conoscenza e identificazione con l’Anima’ e ‘integrazione della personalità con l’Anima’ giungendo alla fusione anima-personalità (2a iniziazione: Battesimo nell’Acqua).

Nella terza affermazione, conosci la Monade o il Sé Spirituale/Superiore, o Sé Collettivo, nella sua triplice natura superiore rispetto alla seconda dimensione del Sé Superiore (3a iniziazione: Trasfigurazione sulla Montagna)

La terza identificazione ha luogo quando l’individuo ha sviluppato la coscienza di gruppo e il gruppo inizia a identificarsi con il Sé Collettivo, cioè l’Anima Collettiva dell’umanità e della Terra (quinto regno).

Questi tre stadi sono, ovviamente, collegati l’un l’altro in questo processo di identificazione sempre maggiore.

Noi diventiamo quello con cui ci identifichiamo. Noi ora abbiamo cominciato ad occuparci della 2a dimensione.

 

E’ ovvio che quanto detto vale ovviamente per tutti, per tutti i segni, ma in particolare per l’Ascendente Leone, il cui lavoro principale è proprio quello di identificarsi dapprima con la personalità, poi con l’ Anima e infine il con l’Anima Superiore Collettiva.

Se riesaminiamo ancora per un attimo le parole chiave ‘Io Sono Quello, e Quello sono Io’, possiamo rilevare che quanto più l’identificazione si allinea con il piano superiore dell’Anima personale e collettiva, tanto più l’Io si distacca, riconosce la pochezza dei regni inferiori, quindi del sé inferiore mortale, e si pone nella giusta prospettiva: ed allora sì, finalmente, riconosce di non essere più identificabile con quel sé (inferiore) bensì con ‘il Sé’ (Superiore).

In questo processo l’individuo scopre da sé le cose e cerca di comprendere quali sono le sue uniche motivazioni, i suoi unici valori, la sua unica creatività. Nulla è scontato, niente deve condizionare (ad esempio l’educazione familiare, le tradizioni, la cultura ambientale, la religione), si tratta - in fondo - di intraprendere un viaggio all’interno di sé per fare questa scoperta di sé stessi, della propria unicità, e comunicarla agli altri attraverso uniche forme espressive e creative.

 

Dunque è l’individuazione, la scoperta del sé uno degli scopi primari scelti dall’Anima di Cofferati per evolvere in questa incarnazione.

 

Il significato esoterico del Segno del Leone si accompagna a quello del Raggio o dei Raggi che tramite esso si canalizzano. Nella fattispecie, il Leone canalizza l’energia del 1° Raggio della Volontà/Potere e del 5° della Conoscenza Concreta.

Sul 1° Raggio abbiamo qui una doppia enfasi poiché non solo il Segno del Leone canalizza il 1° Raggio, ma anche Plutone essendo in congiunzione all’Ascendente concorre a rafforzare la sua energia. Il 1° è un Raggio molto potente della Volontà o Potere (di Dio), è il Raggio che fa agire con forza, determinazione; la sua potente energia distrugge le forme ormai cristallizzate di cui l’Anima non ha più bisogno per progredire sul Sentiero. Il 1° Raggio – come pianeta dominante di un oroscopo – di solito attiene a chi può disporre del destino di molte persone, a un leader.

 

Cerchiamo ora di analizzare la triplice congiunzione che troviamo all’Ascendente e in 1a casa. Abbiamo la Terra, il pianeta del Dharma, il Sentiero terrestre, l’ubicazione fisica dove poter donare il nostro contributo al mondo. In Astrologia esoterica sappiamo che il pianeta Terra sta esattamente opposto al Sole e ci indica dove, in quale settore della vita, dobbiamo letteralmente atterrare con il bagaglio messoci a disposizione dal nostro Sole, utilizzando nella vita quotidiana le sue energie.

In questo caso Cofferati si è posto come strumento per il compimento del Piano. La Terra è un pianeta di 3° Raggio della Mente Attiva/Creativa così come di 3° Raggio è il pianeta Saturno: pertanto non solo sul 1°, ma anche sul 3° Raggio troviamo una doppia enfasi. Entrambi questi pianeti appartengono al piano mentale e consentono la manifestazione di idee e concetti. Saturno, in particolare, opera per strutturare in schemi le forme-pensiero per esternare la Volontà/ Potere e promuove un’espressione attiva ed intelligente della vita che crea le forme. Crea idee, facilita una buona programmazione, un’attività dinamica organizzata, il compimento di grandi lavori anche da un punto di vista pratico. Tra l’altro anche il 5° Raggio (anch’esso canalizzato dal segno del Leone) rappresenta la mente, la scienze e la conoscenza concreta, consentendo una espressione pratica delle espressioni mentali superiori: è l’unione della mente astratta e della mente razionale.

 

Saturno all’Ascendente, se da un punto di vista della personalità è conflittuale e tende a rinunciare ed a evitare responsabilità, a livello dell’Anima è in grado di operare con un’assunzione corretta della Volontà, mentre Plutone porta in superficie nuove fonti di energia creativa utilizzabili dall’Anima, e il suo terreno di battaglia è la trasformazione e il riorientamento.

La sua congiunzione a Plutone in Leone qui assume colorazioni molto forti: il suo significato è imponente in quanto la fusione di queste due energie ha nel suo scopo essenziale la distruzione di tutte le barriere – ideologiche mentali, psicologiche, – di forme ormai cristallizzate, per consentire la costruzione di un nuovo ordine, sia a livello personale che collettivo. La Terra è il pianeta del Dharma, Saturno del Karma.

 

Conosciamo tutti il background di Cofferati e sappiamo quanto la sua attività di ex-leader della più grande organizzazione sindacale italiana abbia calcato questi sentieri, sia attraverso processi ideologici-mentali, sia dinamiche organizzativi, con molta determinazione e anche durezza. Cofferati ha avuto il compito di riuscire ad equilibrare e ad integrare le energie del passato e quelle del futuro, dopo aver operato una profonda purificazione.

Il raggio del segno Ascendente esprime sempre il proprio orientamento nei confronti della vita fisica: qui una delle prerogative del 1° Raggio della Volontà/Potere è la capacità di bruciare e trasformare rapidamente i blocchi che non consentono al processo evolutivo dell’Anima di compiere il suo destino.

 

Continuiamo nella nostra analisi dell’Ascendente Leone e ricordiamo che il governatore transpersonale del segno del Leone è il Sole. In questo oroscopo vediamo che il Sole rappresenta sia lo scopo dell’Anima, sia il sentiero della personalità e riguarda ciò che la personalità porta nell’incarnazione attuale. Qui possiamo dire che il potenziale espressivo da parte dell’Anima è decisamente rilevante.

Il Sole attiene al 2° Raggio dell’Amore-Saggezza, il Raggio più importante del nostro sistema perché è il Sentiero Divino che tuta l’umanità deve percorrere per evolvere. E’ il Raggio del Servizio disinteressato, del principio unificante. Qui il Sole si trova in Acquario in 7a casa.

Quest’ultima casa tradizionalmente è quella dei nemici dichiarati, dei contratti, dei rapporti, e ciò che l’Anima ha deciso di realizzare lo fa attraverso il Sole, cioè la personalità. La personalità agisce secondo le modalità espressive del Segno che ospita il Sole, cioè l’Acquario, nella casa che esotericamente è definita della Legge dei Giusti Rapporti Umani, mentre l’Acquario è il segno del futuro, della Nuova Era, della libertà, dell’unità nella diversità e riguarda espressamente l’energia di gruppo, il collettivo.

L’attività sindacale si articola su opere di mediazione continua, di ricerca del giusto equilibrio fra le parti, di contrattazioni, di estenuanti di posizione per l’affermazione dei diritti di una collettività, nonché di lotte e scontri ideologici. Il Sindacato, così come la Politica, rientrano tra i simboli del segno dell’Acquario, se li vediamo in una prospettiva di progresso per l’umanità, di innovazione, di riforme, di benessere comune disinteressato, e mentre Saturno è un pianeta conservatore Plutone è più connesso al senso del potere.

L’opposizione del Sole a Plutone/Saturno fornisce una opportunità costante per il rinnovamento e la rigenerazione attraverso crisi di trasformazione, e conduce all’uso della Volontà/Potere di 1° Raggio da parte del sé inferiore.

E’ un aspetto critico in quanto pur offrendosi come veicolo per la canalizzazione di cambiamenti, la personalità si irrigidisce, e trova faticoso intervenire in quel processo di allineamento con il giusto uso della volontà, quantunque questa opposizione Sole-Plutone riesca a donare negli aspetti armonici di Luna congiunta a Nettuno un motivo di ammorbidimento.

 

Osserviamo Urano, governatore tradizionale del Sole (sebbene sia un pianeta transpersonale quindi portatore di energie superiori) è posizionato in 11a casa, nella sua casa astrologica naturale, quasi a rimarcare che le energie futuristiche acquariane avrebbero dovuto manifestarsi nel settore a loro più congeniale per esprimere al meglio un impegno umanitario. Una delle funzioni di Urano è quella di imprimere nuovi archetipi di manifestazione. Questa casa esotericamente ha il significato di servizio all’umanità, delle visioni futuristiche e spirituali (tramite la comunicazione, l’educazione – Gemelli).

In Astrologia Esoterica l’aspetto più importante in termini di rilascio di energie spirituali è il quintile, vale a dire di 72 gradi: qui Urano si collega a Marte, proprio nel segno del lavoro (Vergine), nella casa dei valori (2a): è evidente l’impegno profuso per operare e lottare in difesa del progresso e di un nuovo modello nel mondo del lavoro, seguendo proprie intuizioni, progetto ritenuto prioritario nella scala dei suoi valori.

Urano è in Gemelli, segno di 2° Raggio dell’Amore Saggezza, e Giove, governatore esoterico dell’Acquario, è anch’esso pianeta di 2° Raggio, e si trova in Sagittario, suo domicilio tradizionale: abbiamo quindi Urano, 7° Raggio, che si combina con il 2° Raggio dell’Amore-Saggezza: le funzioni del 7° Raggio sono connesse alla fusione dello Spirito con la Materia (fine ultimo del genere umano) e realizzano le forme di vita che esprimono la Volontà del Piano in maniera giusta.

I due pianeti governatori dell’Acquario l’uno esoterico-Giove e l’altro tradizionale-Urano in opposizione segnalano la volontà di condividere la conoscenza, ma ciò incontra conflitti che rendono difficoltosi gli sforzi di integrazione di queste due energie, mentre gli aspetti armonici che Giove-Urano formano ai pianeti congiunti all’Ascendente significano che queste energie sono già disponibili per la manifestazione dell’Anima.

Ancora, Giove dalla 5a casa in aspetto a Venere in Pesci esalta le energie del 2° Raggio dell’Amore-Saggezza, vale a dire dell’amore disinteressato, del vero amore universale e opera affinché la personalità venga plasmata perché sono le esigenze dell’Anima che devono essere soddisfatte e non viceversa.

Se osserviamo il tema notiamo la dinamica 5-11 sia nell’Asc. Leone/Discendente Sole-Acquario sia nella posizione dei due governatori, quello tradizionale Urano e quello transpersonale Giove sull’asse 5-11: il tema è il medesimo, la necessità dell’Anima di acquisire Volontà/Potere attraverso un processo di identificazione e di manifestazione di proprie azioni creative da offrire alla collettività.

 

Diamo uno sguardo alla Luna, il passato. Notiamo la congiunzione Luna-Nettuno: qui le forme del passato devono lasciare il posto al presente e al futuro. In questa incarnazione lo scopo è quello di generare una forma per la manifestazione del Principio Cristico, qualità insita nel significato esoterico della Luna e la congiunzione con Nettuno altro non fa che amplificare questa necessità di dedizione all’espressione diretta delle forze animiche. La forma viene impiegata per esprimere Amore-Saggezza, l’amore universale. Questo è un aspetto di autosacrificio, che deve giungere alla rinuncia dei desideri del sé inferiore in cambio di una visione futuristica spirituale.

Detta congiunzione ha luogo in Bilancia, il settimo segno (il segno della scelta tra la via materiale e quella spirituale) di cui avremo modo di parlare nell’oroscopo successivo, e nell’analogo settimo settore dei Giusti Rapporti Umani troviamo il Sole acquariano. Pensiamo alle difficoltà delle contrattazioni sindacali, i due estremi, i due piatti della bilancia che devono mantenere un equilibrio, lo sforzo che deve essere esercitato per trovare un giusto compromesso per la difesa delle parti sociali più deboli.

Notiamo che questa congiunzione si collega armonicamente sia all’Ascendente e alla triplice congiunzione – simboli utilizzati per la manifestazione del Sé superiore – sia al Sole, simbolo del sé inferiore.

Qui ci si dovrebbe addentrare nell’aspetto personale, più intimo di Cofferati per riuscire a comprendere il suo livello di consapevolezza e la sua dedizione alla dimensione prettamente spirituale.

Questo è un aspetto che apporta una nota apprezzabile di spiritualità e di flessibilità che, a mio avviso, aiuta a sostenere l’opposizione del Sole all’Ascendente, alla Terra, a Plutone e a Saturno, considerato che stiamo trattando con il segno del Leone ed un altro segno fisso, l’Acquario, in cui i rischi di un io/ego inflazionato sono notevoli. Le energie congiunte di Luna/Nettuno possono qui giocare un ruolo equilibrante e contribuire allo scioglimento di queste forze egoiche spostando l’obiettivo verso gli interessi della collettività rappresentati dai valori Urano-Acquario-11a casa in Gemelli, che – lo ricordo – è il segno dell’umanità e della sua evoluzione.

Il rischio di un io/inflazionato lo possiamo anche rilevare nell’aspetto di Giove in Sagittario/la Saggezza a Venere-Pesci/l’amore incondizionato. L’interrelazione di questi due pianeti è la migliore in assoluto nell’ottica dell’Anima in quanto l’azione che svolgono è quella di unire Mente e Cuore, di contribuire alla fusione del sé Superiore e sé inferiore (scopo essenziale in tutto il genere umano) nonché di donare una capacità di percezione delle qualità spirituali, elevarle in ogni rapporto umano e fondere le forze opposte. Ma nel suo oroscopo Cofferati ha questi due pianeti in aspetto disarmonico, in quadratura ed il rischio in cui potrebbe incappare è quello di rincorrere una popolarità personale magari con l’ausilio di argomentazioni spirituali.

 

Uno sguardo al Medio Cielo, alla 10a casa, il traguardo del Sentiero, del compito dell’Anima, lo scorgiamo nel segno dell’Ariete, altro segno di 1° Raggio come l’Ascendente: questo pone una serio impegno da parte dell’Anima a raggiungere questo traguardo con Volontà e determinazione. Con il segno dell’Ariete è richiesto un intervento diretto, pionieristico, mediante l’apporto di idee-seme che dovranno successivamente essere sviluppate. Il suo governatore esoterico, Mercurio, si trova in Acquario in 8a casa: vediamo come, anche nel caso del raggiungimento ultimo della meta, il campo energetico indicato sia quello relativo all’Acquario, segno in cui tra l’altro Mercurio è esaltato. Questo pianeta che mette in contatto il piano mentale inferiore e il piano mentale superiore si trova in 8a casa e ci fa capire che questa realizzazione deve necessariamente passare attraverso una trasformazione. Mercurio deve cogliere l’archetipo dell’idea-seme dei piani superiore e portarla materia per la realizzazione nel piano fisico: questo è il senso di ‘Messaggero degli Dei’.

Il governatore tradizionale del Medio Cielo è Marte, pianeta di 6° Raggio della devozione e dell’idealismo: sul piano della personalità questa posizione è eloquente perché il pianeta della devozione si trova in Vergine, segno del lavoro e del servizio quotidiano in 2a casa, la casa che esprime quali sono i veri valori spirituali che devono essere perseguiti.

Il Capricorno come decimo segno, cioè il Medio Cielo naturale, si trova nella casa della Vergine, come a voler sottolineare il campo scelto per la realizzazione della vocazione dell’Anima, la casa del quotidiano, del lavoro ma soprattutto del servizio. Il governatore del Capricorno, Saturno, come abbiamo visto, è in 1a casa e ci parla del Sentiero scelto dall’Anima per manifestarsi.

Il cerchio si chiude.

Il Nodo Nord, altro punto vitale per la focalizzazione del lavoro futuristico relativamente all’espansione della Consapevolezza, si trova in X casa in Toro, e va ad enfatizzare il senso del vero valore attribuito dall’Anima alla realizzazione spirituale, come appena enunciato.

 

TRANSITI

 

Sicuramente negli anni scorsi il transito di Urano in Acquario, dal 1996 in poi, deve aver dato uno stimolo considerevole nell’inversione di rotta di Cofferati poiché Urano è il pianeta del risveglio dell’Anima. Questo pianeta si occupa della manifestazione di nuovi archetipi nel mondo: questo credo abbia molto a che vedere con l’attività e la popolarità raggiunta nel suo ruolo di Segretario Generale della CGIL.

Alla luce di quanto detto, i transiti attuali assumono un’importanza che vale la pena sottolineare perché Nettuno, sempre dall’Acquario, è transitato prima sull’Asse AS-DS, poi sul Sole, rimbalzando sulle configurazioni planetarie del suo oroscopo che abbiamo su menzionato, quindi opponendosi alla nota costellazione dell’Ascendente, e formando un trigono alla congiunzione Luna/Nettuno.

Ricordiamo gli eventi di cui Cofferati è stato protagonista sulla scena pubblica negli ultimi mesi, la ferrea lotta che ha condotto in difesa dell’art.18 dello Statuto dei Lavoratori, il duro conflitto con le forze di governo, la spaccatura con gli altri sindacati, con i politici dello stesso schieramento del centro-sinistra, l’organizzazione di manifestazioni imponenti pur senza l’appoggio delle consuete forze politiche e sindacali, ed infine il suo discusso ingresso nello scenario politico italiano.

Nettuno è un pianeta le cui energie provengono dall’alto, dall’Anima, sono energie che illuminano, che sensibilizzano, che portano l’ispirazione e la visione, è l’ autosacrificio che si manifesta, la personalità che si arrende all’Anima. Il governatore dell’Ascendente, il Sole, esotericamente vela Nettuno immaginate quindi la potenza degli impulsi emanati dall’Anima per favorire il suo cammino spirituale. Nettuno tra l’altro ha appena formato un trigono con il suo Nettuno di nascita: immaginate a quante opportunità di crescita spirituale Cofferati va incontro. L’illuminazione dell’Amore che dimora in noi – superato il desiderio della personalità – lascia il passo alle espressioni più elevate dell’Amore stesso.

Nettuno è il pianeta di 6° Raggio dell’idealismo devozionale e sappiamo che Nettuno sul piano della forma è coinvolto con i movimenti di massa, che nell’Astrologia transpersonale diventa la Coscienza di massa.

Queste nuove energie – così come vuole Nettuno, e l’Acquario dovranno essere riposte nel Servizio alla Collettività per il bene comune.

 

 

SILVIO BERLUSCONI

 

Non è stato facile reperire l’ora di nascita di Berlusconi poiché Berlusconi stesso ha pubblicamente annunciato la sua nascita per le ore 6:00, all’anagrafe risulta 6:30, mentre quella esatta, rettificata dagli astrologi, si attesta per le ore 05:40.
Perché è così importante questa puntualizzazione? Perché alle ore 5:40 l’Ascendente non cade più in Bilancia, come da tutti creduto, bensì in Vergine, sebbene negli ultimi gradi, e questo cambia considerevolmente l’oroscopo, sia in un’ottica tradizionale che transpersonale, in quanto quest’ultimo si sviluppa proprio partendo dall’Ascendente e dai suoi governatori esoterici. Dunque, se l’Ascendente è posto negli ultimi gradi della Vergine partiamo proprio da questo segno.
berlusconi.jpg (37707 byte)

Noi ci incarniamo 7 volte nello stesso Ascendente, è quindi evidente che è giunto il momento per lui del passaggio al segno successivo, pertanto nell’interpretazione verranno considerati e possibilmente integrati entrambi: Vergine e Bilancia.

 

La Vergine è un segno molto complesso, perché è il segno della crisi, quello in cui avviene la nascita della Consapevolezza, che è la qualità dell’Anima, e la nascita della Coscienza Cristica. La Vergine è il segno in cui Anima e Personalità, Sé Superiore e sé inferiore cercano una integrazione, una fusione (che è poi lo scopo principale dell’incarnazione umana: la fusione del Sé Superiore e del sé inferiore, lo Spirito scende nella materia e la materia spiritualizzata sale facendo ritorno alla casa del Padre, dello Spirito).

Questo importante processo di ‘nascita e crescita’ di questo minuscolo embrione divino, man mano dovrà svilupparsi e giungere alla sua nascita vera nella simbolica casa 10a della realizzazione, in Capricorno. Ebbene, questo embrione ha bisogno di nutrirsi nella quotidianità, nell’attività esteriore mediante la manifestazione nel mondo della materia.

Qualsiasi manifestazione nel mondo della materia deve – diciamo così – diventare consacrata in quanto la coscienza di Cristo o dell’Anima deve manifestarsi in ogni aspetto della vita giornaliera, anche in quella che apparentemente può apparire banale.

La Vergine, governata esotericamente dalla Luna-forma, durante la sua esistenza terrena deve affrontare prove che riguardano la discriminazione della materia. E’ attraverso la lezione della materia che questo segno impara ad apprezzare quella purezza interiore che nasce con la consapevolezza della presenza dell’Anima.

Le parole chiave del segno sono: ‘Sono la Madre e il Bambino. Sono Dio e sono la materia’: la realtà fisica come testimone del tempio materiale, la forma, utilizzato dall’Anima per portare la Luce del Padre: è un’unità perfetta.

Questo segno ha profondi significati esoterici che riguardano la Vergine Maria in quanto ha fornito la materia, il suo corpo, come veicolo per consentire all’Anima di incarnarsi in un tempio fisico. La Vergine ha anche altri nomi, ad esempio Eva, Iside e Maria: Eva, desiderio di conoscenza, il ‘frutto dell’albero’ che l’Anima avrebbe guadagnato incarnandosi nel piano fisico della dualità; Iside, può essere velata o svelata, e simbolizza l’ottenimento di tali informazioni nel regno delle emozioni; Maria è la matrice materna della forma.

 

La Luna della Vergine è la materia come veicolo per la nascita dell’Anima; mentre la Luna del Cancro è la nascita del corpo fisico.

 

La Luna è un pianeta di 4° Raggio, così come di 4° Raggio è il pianeta Mercurio governatore tradizionale della Vergine, e in quest’oroscopo è in congiunzione al Sole in Bilancia. Qui il 4° è a mio avviso un Raggio importante se non il più rilevante e rappresenta il Sentiero dell’Armonia tramite conflitto. Attraverso questo Raggio, canalizzato anche dai segni Scorpione e Toro, qualsiasi conquista nel mondo della dualità si ottiene attraverso un conflitto e ogni conquista porta con sé armonia e bellezza. Ma questo equilibrio è ovviamente relativo poiché dopo aver integrato una fase di conquista, si deve combattere per conquistarne un’altra, e ciò avverrà tramite un altro conflitto. Il 4° Raggio porta a sperimentare in pieno la vita, in un’ottica sia spirituale che materiale, da qui la dualità. In questo Raggio la bellezza e l’arte sono particolarmente apprezzate, ma è sempre presente un eccesso di energia emotiva e mentale che giustifica una ricerca ulteriore di equilibrio. Il tema di equilibrio è riproposto, in una certa modalità, anche nel segno della Bilancia.

 

E’ bene sapere che la Vergine si esprime non solo attraverso il 4°, ma anche il 2° e il 6° Raggio. Cerchiamo di comprendere il loro significato.

- Il 2° Raggio dell’Amore-Saggezza è il Sentiero dell’Amore Universale, disinteressato, caritatevole, ed è qui coinvolto grazie dalla presenza della Luna nel segno dei Pesci, altro segno di 2° Raggio. Data la congiunzione con Saturno (Signore del Karma, Guardiano della Soglia), la connessione con le forme del passato viene enfatizzata.

- Il 6° Raggio della Devozione e Idealismo si evidenzia nel segno della Vergine, con Nettuno in 12a casa largamente congiunto all’Ascendente e con Marte, entrambi pianeti di 6° Raggio. Questo Raggio rappresenta la dedizione ad una ideologia religiosa, una fede o di altra natura ad esempio ideologia politica, che attraverso Marte viene manifestata con passione e l’ardore tipico di quest’ultimo pianeta. Nettuno, abbiamo visto è l’opera dell’Anima in azione e tutti questi valori di 6° Raggio in 12a casa esprimono letteralmente una devozione all’inversione delle forze animiche.

Una curiosità: l’Italia ha un Ascendente di 6° Raggio e una personalità di 4° Raggio.

 

Interpretando l’Ascendente Vergine, nell’ottica dello scopo dell’incarnazione dell’Anima, esaminiamo la Luna, essendo essa governatore transpersonale dell’Ascendente. La costellazione chiave di questo oroscopo è sicuramente la congiunzione di Luna a Saturno in Pesci in 6a casa, e quest’ultima è l’angolo focale di un quadrato a T con Nettuno e Giove. Sono molte le energie dei raggi e dei pianeti che si sovrappongono in questi aspetti.

La Luna – la forma, la materia – è in Pesci, segno governato esotericamente da Plutone (1° Raggio della Volontà e Potere) e da Nettuno, l’anti-forma per eccellenza.

Saturno, pianeta del karma congiunto alla Luna riporta alle incarnazioni passate forse basate sulla paura dell’abbandono o della mancanza di sostegno materiale, ma di sicuro mostra una profonda conoscenza della forma, della materia. Saturno canalizza il 3° Raggio, dell’Intelligenza Attiva/Creativa, e ci informa sulla necessità di creare strutture per l’esternalizzazione dell’intelletto e dell’espressione dell’Intelligenza attiva nel mondo esterno, necessarie al compito dell’Anima

Il rapporto tra questi due pianeti implica la capacità di assunzione di responsabilità nel mondo fisico, la capacità di comunicare con le masse, quantunque la congiunzione può indurre a comportamenti miranti ad un controllo dell’ambiente attraverso il corpo mentale. Detta congiunzione Luna-Saturno si oppone a Nettuno, governatore tradizionale dei Pesci nonché pianeta transpersonale, che rappresenta l’opera dell’Anima in manifestazione, l’autosacrificio, e possiede un alto potenziale di qualità di Amore da manifestare, ma questo aspetto dinamico di opposizione non permette a queste energie di fluire liberamente, esse rappresentano un blocco. L’opposizione può sfociare in una confusione tra l’aspetto materiale e quello spirituale, o un’identificazione alternata materia-spirito: non è facile per il sé inferiore cedere alle esigenze e ai desideri dell’Anima, e il desiderio di autosacrificio nettuniano qui può essere vissuto qui con un grande senso di dolore personale.

 

La sua Anima ha scelto la forma (Luna) e il mondo delle Idee (Saturno-3° Raggio) per esternare il suo scopo in questa incarnazione.

 

A livello di Anima il compito della costellazione evidenziata è quello di spezzare l’attaccamento alla schiavitù delle sensazioni e degli stimoli emotivi, di cui questa costellazione è molto carica e, una volta completato questo processo, la natura della forma può essere utilizzata, ad esempio, per integrare e diffondere nuovi orientamenti che includano compassione e comprensione universale.

Il dono di questa posizione nettuniana è una visione spirituale speciale, nonché la capacità di scoprire molti dei problemi e delle paure nascoste e inconsce che affliggono l’umanità. Una volta scoperte, bisogna però riuscire a superarle, a trasmutarle.

 

Giove dal Sagittario si inserisce in questo quadrato a T e ci parla di fusione della mente inferiore con la mente superiore ed è particolarmente significativo poiché attraverso il potere del pensiero tende ad espandere il livello di Consapevolezza dell’Amore Saggezza del 2° Raggio, quantunque queste quadrature tendono ad ostacolare lo scorrimento dell’energia di questo Raggio, segnalano una cristallizzazione ed una difficoltà di espressione dei propri ideali e della creazione di forme di livello superiore e più sottile.

Giove e Nettuno, due energie planetarie che invitano all’orientamento mistico, sono in aspetto disarmonico favorendo illusioni relativamente alla creazione di ‘falsi’ ideali o ideologie, incluse quelle spirituali, con conseguenti delusioni. Esse hanno il compito di rivelare verità più grandi, molto spesso più semplici.

E’ fuor di dubbio che questo quadrato a T, in realtà, rivela un forte desiderio dell’Anima di imporsi sulla materia, così come imposto dal 6° Raggio della Devozione e Idealismo. Tra l’altro questo è un Raggio che le Gerarchie stanno ritirando perché è più attinente all’Era dei Pesci in cui l’evoluzione umana era centrata sulla fede (è il Raggio, per intenderci, che all’estremo porta ad esempio al fanatismo religioso o idealistico, alla dedizione cieca ad un ideale).

 

Questa incarnazione potrebbe veramente chiudere un ciclo: vedi Pesci-Plutone come 12° segno, vedi Nettuno in 12a casa e naturalmente l’Ascendente agli ultimi gradi di un segno senza dimenticare che il suo governatore esoterico, la Luna, è posta nel segno dei Pesci, governato da Plutone, vale a dire la morte della personalità.

Un buon superamento delle lezioni insite nel significato della Vergine determinerà il modo in cui verrà affrontata la fase successiva della Bilancia: la scelta tra le grandi linee di forza, tra spirito e materia.

 

Esaminiamo ora la Bilancia come segno dell’Ascendente e come segno solare: le sue parole chiave sono ‘Scelgo il sentiero che passa tra le due grandi linee di forza’.

Le due linee di forza sono quelle dello Spirito e della Materia e il compito della Bilancia è di trovare una via di equilibrio tra queste due linee. Sappiamo che è il segno dei Giusti Rapporti Umani. La Bilancia è posta tra la Vergine e lo Scorpione, due segni di lotte e conflitti, qui si cerca di equilibrare la vita interiore ed esteriore in un momento di apparente stasi in cui già c’è la percezione di qualcosa di profondo rispetto agli aspetti materialistici della vita della forma perché si è sperimentata la Presenza dell’Anima, ma non vi è ancora pieno radicamento nella coscienza.

Le lezioni da apprendere riguardano la polarizzazione e l’oscillazione tra i desideri della personalità e l’orientamento verso il servizio e la transpersonalità dell’Anima; la lezione sta proprio nella comprensione delle due polarità. Il compito è di armonizzare, equilibrare queste due estremità vivendole simultaneamente in contrasto ed in rapporto tra di loro.

Il Governatore esoterico della Bilancia è Urano mentre quello della Personalità è Venere.

La Bilancia è un segno di 3° Raggio (lo stesso Raggio di Saturno, Intelligenza Attiva) e il governatore esoterico della Bilancia è Urano, che introduce il 7° Raggio, il Raggio del futuro, della sintesi tra Spirito e Materia, il Raggio della Nuova Era.

Sole e Ascendente Bilancia hanno ovviamente due significati diversi: con l’Ascendente Bilancia la persona è intensamente intuitiva e rivoluzionaria nelle sue forme-pensiero (una combinazione di Saturno/Urano) e nelle sue attività mentre con il Sole in Bilancia vi è molta pragmaticità e logica e le relazioni sono improntate alle sicurezze tradizionali.

Venere, governatore tradizionale, si trova nel segno dello Scorpione, segno dei desideri – qui per altro molto intensi in 2a casa – ed è caricata da un sestile con Marte (aspetto devozionale), ma lo Scorpione è il segno della trasformazione, pertanto una trasformazione dei valori spirituali. Non conosco bene il significato della Luna Nera, ma qui il ‘vuoto da colmare’ è veramente eloquente.

 

Urano, che abbiamo visto è il governatore esoterico dell’Ascendente e del Sole, si trova in Toro in 8a casa. Il governatore del Toro è Vulcano, il potentissimo pianeta di 1° Raggio non ancora scoperto come corpo fisico, ma le cui qualità di illuminazione sono esotericamente conosciute (è il segno del Buddha). E’ proprio l’energia stimolante e illuminante di Vulcano che crea l’esigenza di penetrare in profondità nella vita della forma per consentirne poi il distacco e la liberazione ultima. Trovo questo aspetto molto interessante per l’insieme di tutto l’oroscopo fin qui analizzato, soprattutto se pensiamo alla situazione economica di Berlusconi.

I potenti effetti di Vulcano sono collegati al 1° Raggio della Volontà/Potenza e, dell’altro pianeta di 1° Raggio – Plutone – occupa la dimora naturale, vale a dire l’8a casa, la casa della trasformazione, della trasmutazione, della purificazione, la casa dello Scorpione: qui abbiamo uno scambio di segni-case che enfatizzano una trasformazione, una rivoluzione.

Urano, pianeta di 7° Raggio, del Raggio del futuro, della sintesi tra spirito e materia, pianeta del risveglio, il pianeta dell’energia di gruppo, posizionato nel segno della materia, dei valori e nella casa della trasmutazione dei valori, nell’ottica dell’Anima potrebbe diventare la trasmutazione del desiderio personale nei desideri e nelle esigenze del gruppo.

Questa costellazione parla indubbiamente di un ri-orientamento.

Nel tema osserviamo che Urano si inserisce nel quadrato a T mediante un sestile alla Luna, formando l’unico aspetto armonico della costellazione che abbiamo analizzato con l’Ascendente Vergine, che in un certo senso costituisce la continuità tra il segno della Vergine e quello della Bilancia, che verosimilmente nella prossima incarnazione sarà l’Ascendente di nascita.

Urano è in grado di fornire un valido supporto al desiderio di trasformazione fin qui richiesto dalla sua Anima. I due governatori transpersonali Vergine e Bilancia sono pianeti che coinvolgono le masse (Luna) e i gruppi (Urano) e che esprimono capacità organizzative-pratiche, di armonizzazione dei gruppi e talento nella generazione di forme di espressione in tutti i campi, facoltà intuitive in linea con richieste delle finalità dell’Anima.

Ricordo che la Luna e il segno del Toro sono espressioni del 4° Raggio dell’Armonia tramite Conflitto, Urano è il futuro. Nel tema natale di Berlusconi risulterebbe evidenziato il conflitto con il passato e il futuro, i due sentieri da percorrere per evolvere nella vita dell’Anima, da quello di 4° Raggio a quello di 7° Raggio.

 

Venere, il Governatore tradizionale della Bilancia è in Scorpione e si oppone a Urano come governatore transpersonale della Bilancia: di nuovo si ripresenta il tema della trasformazione e dello sforzo da compiere per passare dalla vita personale a quella impersonale. La lotta in atto è quella di mantenere il controllo a livello di personalità (del sé inferiore) ma essa dovrà arrendersi al potere superiore della Presenza Spirituale (Sé Superiore). Questa è una prova di sacrificio molto intensa a livello personale (proprio come esige lo Scorpione) che richiede di spostare l’asse dei propri valori da quelli legati alla vita della personalità ai valori superiori transpersonali.

Ancora, l’opposizione di Urano a Venere riporta alle tematiche sociali, ai movimenti collettivi, ma questo aspetto tra i due governatori della Bilancia ci indica che la fusione del compito dell’Anima con le attività del sé inferiore viene portata avanti con difficoltà. I due governatori in opposizione ripetono insomma che la personalità ha difficoltà a collaborare con l’Anima nei suoi scopi. Questo per contro consente di acquisire una consapevolezza maggiore nel rapporto tra il sé inferiore e il Sé superiore e sulla natura del rapporto tra Anima e Personalità.

Urano forma un trigono a Marte in Vergine sulla cuspide della mistica 12a casa ed è indicativo circa la creazione di uno ‘spazio’ o ‘canale’ per la rivelazione della Luce, promuovendo in tal modo una devozione al ri-orientamento nonché una devozione al Piano Divino espresso tramite l’Anima.

 

Il Sole, la personalità, il bagaglio del sé integrato che portiamo in questa incarnazione, si trova in 1a casa e ci rivela il suo ruolo di veicolo, di strumento della manifestazione della Volontà superiore. A livello di personalità questo Io-Sole si pone sotto i riflettori e ricerca consensi e la sua congiunzione proprio con il mitologico Mercurio, il mediatore, il comunicatore che mette in contatto la mente superiore intuitiva e la mente inferiore, trovandosi in un segno d’Aria va ad esaltare ulteriormente il piano mentale: la mente è l’impulso creativo e rigenerativo della manifestazione Divina.

La consapevolezza maggiore può essere conquistata attraverso l’espressione delle Idee, ed essendo Mercurio governatore esoterico dell’Ariete ha il compito di agire da intermediario e mettere in relazione gli stimoli creativi dello Spirito con la vita delle forme materiali. Siccome Mercurio si trova all’Ascendente questo è uno degli scopi primari di questa incarnazione, vale a dire quello di risvegliare il mondo delle idee, apportando innovazione, azioni pionieristiche, visioni futuristiche, secondo quanto il 3° Raggio della Bilancia dell’Intelligenza Attiva esige in accordo con le energie Mercurio-Ariete (pianeta governatore e posizione per cosignificanza in 1a casa). L’Ariete è un segno sia di 1° (Volontà/Potenza) che di 7° Raggio (il futuro, la Nuova Era).

 

La Terra, pianeta del dharma, il luogo in cui si è chiamati a donare il proprio contributo al mondo è nel segno opposto in Ariete nel 7° segno della Bilancia.

Questa è la casa delle leggi sociali, è dove sviluppare una giusta attitudine nei confronti dei rapporti poiché è il settore dei Giusti Rapporti Umani, così come lo è il segno della Bilancia: qui ritroviamo la dinamica Ariete-Bilancia appena enunciata; la richiesta avanzata è quella di perseguire questo compito attraverso iniziative pionieristiche nel mondo delle idee, con grande determinazione e Volontà (il 1° Raggio è il Raggio dei leader).

In 7a casa le relazioni interpersonali devono imparare ad integrarsi con l’energia di un gruppo più grande, perché abbiamo visto che le energie di Urano si esprimono principalmente con quelle di gruppo

Questo, tra l’altro, è il sentiero dell’unione Anima/personalità, è la relazione per eccellenza con la nostra Anima Gemella, che altri non è se non il nostro Sé Superiore. Mercurio congiunto al Sole e governatore esoterico dell’Ariete inoltre offre qui la possibilità risvegliare se stessi e gli altri alle possibilità creative che la Terra e la materia offrono. Unitamente al Sole in Bilancia dovrebbe essere agevolata una equa ripartizione di queste risorse

 

Tradizionalmente la Vergine è conosciuta come il segno del lavoro, della funzione da svolgere nel mondo esteriore quotidianamente, del più piccolo di sé, della perfezione a tutti i costi, dell’analisi, dell’impiego della mente logica, della discriminazione della materia: tutte queste caratteristiche si collegano al pianeta Mercurio, il governatore della personalità del segno della Vergine congiunto al pianeta della Personalità-Sole. Alan Oken a proposito di Mercurio in questa posizione scrive: La combinazione del 3° e 7° Raggio aiuta a generare un individuo che tende a costruire delle reti di comunicazione per la disseminazione di idee evolutive. Un altro aspetto del suo lavoro sarebbe di servire da collegamento tra individui e gruppi per poter espandere queste reti e promuovere l’esternalizzazione di queste idee.”

A voi le riflessioni che ne conseguono.

 

TRANSITI

 

All’inizio degli anni ‘90 si è verificato il sestile di Urano-Urano e Urano-Luna: sicuramente questo è stato un momento importante per la manifestazione dello scopo della sua Anima visto che si tratta del pianeta governatore della Bilancia: con questo transito Berlusconi, assumendosi responsabilità nei confronti del collettivo (Luna cong Saturno di nascita) improvvisamente, si presenta sullo scenario politico e vince le elezioni. Considerando che la Luna vela Urano, questo avrà favorito uno sviluppo nella creazione di forme-pensiero nuove e futuristiche ben strutturate (vedi Saturno).

Il fatto che questo aspetto sia avvenuto in 4a casa è significativo, perché il Capricorno – segno cuspidale – è il segno del mondo sociale e della politica e si trova nel campo della famiglia: qui possiamo a buona ragione affermare ‘della famiglia allargata di anime’, della famiglia spirituale. Nel 1998 Urano ha formato una quadratura a se stesso e un trigono a Sole e Mercurio: sicuramente avrà coinciso con la nascita di idee innovatrici e iniziative che avranno segnalato una svolta, forse forzata, che avrà avuto un certo impatto anche sulla sua personalità.

 

Se non erro, Berlusconi ha formato il governo attuale con la quadratura di Nettuno a Urano in 5a casa, co-significante Leone, segno in cui Nettuno vela il Sole, pertanto in posizione favorevole per il rilascio di energie spirituali. Nettuno e Urano, rispettivamente pianeti rappresentativi delle due Ere (Nettuno l’Era dei Pesci, che stiamo lasciando alle spalle e Urano della nascente Era dell’Acquario con valori molto diversi tra di loro): la prima con l’esaltazione della fede/credenza e la seconda con quella della conoscenza. L’aspetto di quadratura può aver portato un conflitto tra i suoi ideali spirituali e la loro applicazione pratica e l’8a casa è stato il campo di battaglia di queste istanze.

 

Per quanto riguarda i transiti attuali, l’aspetto più importante lo ritroviamo nella congiunzione di Plutone a Giove, che riattiva il quadrato a T (l’ultimo contatto si verificherà nel novembre 2003) in cui le energie inclusive di coesione, di unità di Amore del 2° Raggio subiranno un influsso di 1° Raggio della Volontà Potere: la volontà di amare, rinnovata, passa attraverso un processo purificatore di morte-rinascita.

Nella prospettiva di Urano, il pianeta chiave dell’Oroscopo, un momento focale potrà riscontrarsi nel 2006, quando Urano formerà il primo contatto con la Luna e attiverà il quadrato a T. Qui le energie dell’Anima rilasciate doneranno importanti input per la manifestazione di un riorientamento di vasta portata.

 

TORNA AD ARTICOLI

HOME