ESEMPIO DI INTERPRETAZIONE
DEL TEMA NATALE

SECONDO L’ASTROLOGIA TRANSPERSONALE


di Claudia Demurtas

Conferenza CIDA, ROMA 17 MAGGIO 2001



Innanzitutto ringrazio Vittorio Ruata perché dopo avermi invitata a presentare lo scorso anno il libro di Errol Weiner, Astrologia Transpersonale, anche quest’anno ha voluto rinnovarmi la sua fiducia. Gli sono grata anche perché ciò ha costituito per me un fortissimo stimolo ad andare avanti nell’approfondimento di questa branca dell’astrologia, ancora così poco trattata ma destinata ad espandersi, e che risulta di fondamentale importanza per le persone che – come credo noi tutti qui stasera – hanno a cuore la propria evoluzione spirituale.

Ricordo che le fondamenta dell’Astrologia Esoterica dei Sette Raggi, altrimenti definita Astrologia della Nuova Era, Astrologia Transpersonale, Astrologia dell’Anima, è stata trasmessa in via telepatica ad Alice Bailey dal Maestro Tibetano, che si autodefinisce il Trasmettitore di Luce. Il Maestro Tibetano esprime – tra le altre – questa esortazione citata nei vari testi di Astrologia Esoterica: “Spero che si possano trovare astrologi ricettivi a ciò che è nuovo e sufficientemente aperti da riconoscere plausibili certe ipotesi di lavoro e sperimentarle…”

Mi è piaciuta l’idea di mettere in pratica questa sua preghiera. Questa sera è in tale veste che mi propongo, come sperimentatrice. Il mio obiettivo è quello di riuscire, in un certo senso, a familiarizzare e ad avvicinare noi tutti in modo concreto, pratico, a questa scienza nuova seppure antichissima nelle sue origini, perché, così come ancora la percepiamo noi, appare troppo astratta e lontana dalla nostra realtà quotidiana.

Il mio intervento si collega, e ne intende essere il seguito, a quanto espresso dai due bravissimi psicologi, Bianca Pescatori e Pino Sferrazza, che qui mi hanno preceduta, quando sono giunti a parlare della dimensione più spirituale della psicologia ovvero del Sé Superiore.

Parliamo dunque di questo Sé superiore, di questa Anima, di questo Sé transpersonale basandoci sull’oroscopo di nascita. Articolerò il mio lavoro in due fasi: nella prima, ricorderò brevemente e semplicemente pochi ma essenziali cardini dell’Astrologia Esoterica; nella seconda procederò ad interpretare il tema di nascita secondo quest’ottica.

 

Noi appassionati di astrologia sappiamo come questa beneamata scienza abbia accompagnato l’uomo nei suoi processi evolutivi e, “come in alto così in basso per la meraviglia della cosa unica”, la scoperta di nuovi fattori celesti abbia sincronisticamente prodotto nuove sollecitazioni nella coscienza dell’uomo.

L’Astrologia Esoterica affonda le sue radici nella Saggezza Antica ovvero nelle Eterne Verità che sono state svelate o rivelate all’uomo in precisi “momenti storici” della sua esistenza, quando era ormai in grado di integrare determinate conoscenze o rivelazioni di un Piano Divino ben definito che si svela parallelamente allo sviluppo dell’Anima.

L’Astrologia dell’Era dell’Acquario, l’Astrologia dei Raggi, l’Astrologia dell’Anima non si sottrae a questa legge. Se nell’Era dei Pesci l’uomo credeva e basta, nell’Era dell’Acquario l’uomo vuole sapere, conoscere, sperimentare in prima persona, soprattutto scoprire il suo potenziale personale, il suo potere personale, intendo quello interiore.

L’umanità intera è giunta ora ad una fase cruciale: in un arco brevissimo (se si considerano i tempi cosmici) sono stati scoperti i tre pianeti Urano, Nettuno e Plutone (sebbene fossero già noti agli esoteristi). All’appello manca ancora Vulcano, che verrà scoperto solo quando i tempi saranno “maturi”. Questi pianeti definiti transpersonali, sono posti in relazione alle nuove dimensioni, più sottili, più elevate, più spirituali che, evidentemente, l’umanità nel suo insieme oggi è in grado di percepire.

Tutto il Creato è sottoposto ad un continuo sviluppo in tutti i Regni della Natura, che si parli di atomo, di individuo, di animale, di città, di nazione, fino a giungere alle Grandi Vite Cosmiche, e le iniziazioni, ovvero i riti di passaggio man mano raggiunti, ne scandiscono il livello evolutivo.

L’Astrologia Transpersonale si occupa di interpretare la carta del cielo secondo l’ottica dell’Anima per gli individui interessati a ricercare i propri obiettivi spirituali, per le persone che, avendo superato il limite imposto dalla personalità (leggi Saturno, il Guardiano della Soglia), desiderano scoprire quali sono le motivazioni, il Piano Divino che ha condotto un’Anima ad incarnarsi. Si dice che in futuro vi saranno astrologi che si occuperanno di interpretare l’oroscopo da un punto di vista della personalità, ed altri che si occuperanno di interpretarlo da un punto di vista dell’Anima. L’Astrologia esoterica si svilupperà di pari passo con lo sviluppo della Coscienza dell’Anima.

Per decodificare la Nuova Astrologia si dovrà ricorrere principalmente al significato delle qualità dei Raggi e al significato più profondo dei segni, dei pianeti e delle case, sia da un punto di vista della personalità ovvero del sé inferiore, sia da un punto di vista spirituale ovvero dell’Anima o del Sé Superiore.

I Raggi, ricordiamolo, sono flussi di energia psico-spirituale la cui origine si perde nel Grande Cosmo, e si dice che provengano direttamente dalla Mente di Dio. I Raggi emergono dalle Stelle dell’Orsa Maggiore ed ognuno di loro è colorato di una qualità divina: la loro funzione è indispensabile per la manifestazione del latente scopo divino. Quanto più progrediamo, tanto più ricadiamo sotto gli influssi dei Raggi e ci sottraiamo dall’influsso dei pianeti, così dominiamo la nostra vita: l’Anima controlla e i pianeti cessano di condizionarci.

Ma la qualità di un Raggio non appare se non quando lo sviluppo dell’individuo ha raggiunto una certa dimensione. Il Raggio che attiene il nostro Sistema Solare è il 2°, dell’Amore consapevole, dell’Amore-Saggezza, dell’Amore disinteressato. Innanzitutto è questo che dobbiamo realizzare. Dobbiamo – tutti – integrare in noi questo aspetto, che qualifica lo scopo primario dell’umanità. Cristo è stato un Maestro di 2° Raggio.



IL VIAGGIO DELL’ANIMA

 

FIGURA 1.

LA CADUTA NELLA MATERIA, LA SCISSIONE DELL’UNO NELLA DUALITA’

 

Dalla Fiamma Divina, dal Fuoco Eterno, una Scintilla Divina (quali noi siamo), la Monade, si stacca dall’Unità e cade nella materia, nel mondo della dualità. In questo viaggio l’Anima, strumento della Monade, sotto la guida dei Sette Raggi, i Sentieri, pur essendo perfetta, si arricchisce di ulteriori qualità mediante prove e lezioni a cui è sottoposta la Personalità, il suo veicolo espressivo. Il compito è quello di infondere lo Spirito nella Materia, nel mondo dei sensi, e successivamente di fare ritorno alla “Casa del Padre”, di ritornare all’Unità, riportando la Materia nello Spirito.

 

FIGURA 2.

I TRIANGOLI

 

La scienza dei triangoli è molto importante perché implica una sintesi nella dualità. Essi sono Centri energetici potentissimi da tenere in considerazione. Ricordiamo che la natura dell’uomo è triuna.

a. IL TRIANGOLO DELLA VITA:

Monade/Vita, Anima/Coscienza, Personalità/Forma. Il veicolo della Monade è l’Anima, il veicolo dell’Anima è la personalità.

b. IL TRIANGOLO DEI TRE CORPI SUPERIORI E TRE CORPI INFERIORI E LA  COSTRUZIONE DEL PONTE ARCOBALENO O ANTAKARANA:

vale a dire della distanza che separa i due triangoli del Sé Superiore e del sé inferiore.

c. LA STELLA A SEI PUNTE, LA STELLA DI DAVIDE:

i due triangoli si sono avvicinati, la fusione è avvenuta.

FIGURA 3.

LA RUOTA ORDINARIA/RUOTA EVOLUTIVA

 

Nel suo cammino, l’uomo si incarna innumerevoli volte secondo la successione dei segni, dapprima seguendo l’ordine Ariete-Pesci-Acquario…, su quella che è definita la Ruota Ordinaria della Grande Illusione, perché l’uomo vive la Vita della Personalità e sottostà agli effetti della illusione maya, non ha ancora sviluppato la Coscienza dell’Anima. Questo è il punto più basso per la nostra Anima; qui l’Anima acquisisce esperienza.

Quando l’individuo inizia a prendere coscienza di tutto questo, quando sposta l’interesse verso il bene collettivo dimenticando le sue piccole necessità, quando inizia a percepire la propria natura divina, quando consapevolmente si risveglia alla realtà dell’Anima sviluppando l’illuminazione attraverso una crisi di ri-orientamento, allora si avvia sul Sentiero del Ritorno. Impara attraverso prove a superare il desiderio e l’impulso egoistico, trasformando il desiderio stesso in aspirazione. Ma la materia deve essere sperimentata appieno per poterla trasmutare in Luce.

La Ruota inverte il proprio moto e le incarnazioni si susseguono nell’ordine Ariete-Toro-Gemelli...



LE TRE CROCI

 

Le tre croci sono la Mobile, la Fissa e la Cardinale e sono indicative del percorso che accompagna l’individuo lungo il suo Sentiero.

 

La Croce Mobile corrisponde alla CRISI DELL’INCARNAZIONE.

Manifestazione della natura umana.

E’ il ciclo dell’evoluzione ordinaria – sviluppo della Personalità.

E’ indicativa dell’individuo ordinario, che ancora vive “addormentato”, immerso nell’illusione, basandosi solo sulla personalità, sul sé inferiore: la ruota gira in senso orario.

 

La Croce Fissa corrisponde alla CRISI DI RI-ORIENTAMENTO.

Manifestazione della Natura di Cristo.

E’ il ciclo del discepolato – sviluppo dell’Anima per mezzo della Personalità.

E’ indicativa dell’individuo che inizia a interrogarsi su sé stesso e ad intraprendere un percorso di Consapevolezza dell’Anima. In quel momento – molto importante – egli diventa Discepolo. Combatte per la sua vita spirituale in ciascuna delle dodici case e dei dodici segni ed è sottoposto a innumerevoli combinazioni di forze e energie. Sperimenta appieno la materia per poterla trasmutare in Luce. Dopo queste esperienze la ruota inverte la direzione (da Ariete a Toro a Gemelli ecc.).

 

La croce Cardinale corrisponde alla CRISI DELL’INIZIATO.

Manifestazione della Natura Divina.

E’ il ciclo dell’iniziazione – fusione di Spirito, Anima e Persona.

È indicativo dell’Iniziato poiché rigenerato è l’uomo nuovo, sensibile all’intera gamma delle vibrazioni spirituali e capace del distacco che gli consente di liberarsi dal Ciclo della Ruota di nascita-morte.

 

Le tre Croci del Golgota sono simboli biblici di quelle astrologiche, la Mobile, la Fissa, la Cardinale.

Attualmente, gran parte dell’umanità (2/3) raggiungerà la prima e seconda iniziazione, trovandosi tra la Croce Mobile e quella Fissa. Pochi diverranno Iniziati e passeranno sulla Croce Cardinale. E’ bene precisare che gli assi del nostro tema natale – AS/DS, MC/FC – indicano la modalità di espressione della nostra Anima e non il suo livello di consapevolezza. Ricordate l’eclissi del 1999 avvenuta nei segni fissi? Era un segnale ben preciso a livello planetario.

 

E’ difficile accettare il discorso che per raggiungere il traguardo che la nostra Anima si è posto in decima casa, nel segno del Capricorno, dobbiamo soffrire, lavorare molto, faticare e superare prove anche dure: tutto ciò perché, come già detto, dobbiamo sperimentare appieno la materia per poterla poi trasmutare in Luce.

Quindi è soltanto quando avremo raggiunto la vetta del MC che ritorneremo nel mondo degli uomini, questa volta liberato dai debiti karmici, dal ciclo vita-morte, per compiere un servizio all’umanità secondo il piani divino. Soltanto dopo la terza Iniziazione ciò potrà avvenire, perché la morte fisica, come noi la intendiamo, non esisterà più; ma si passerà ad un altro stato di coscienza. 



INTRODUZIONE ALL’INTERPRETAZIONE

Addentriamoci sempre più nel tema di questo incontro. Tutto quanto detto richiede un approfondimento, e vi assicuro che ne vale la pena.

Vi ricordo che uno dei presupposti dell’astrologia esoterica riguarda il ricorso che sempre di più si deve riservare all’intuito. L’intuito è l’intelligenza dello Spirito dell’Anima, può essere sviluppato da tutti ed è indispensabile per procedere sul Sentiero.

 

Nella tabella B ho predisposto un piccolo schema che può essere utile come traccia. E’ un primo approccio, una proposta che ciascuno, se deciderà di utilizzarlo, completerà con deduzioni proprie.

Vi è la colonna con la sequenza zodiacale dei segni (le forme pensiero). Come potete vedere ogni segno canalizza uno o più Raggi. Ho indicato sotto il segno i Raggi di pertinenza. Man mano che parlerò dei segni indicherò i relativi significati da un punto di vista esoterico.

Vi è la colonna dei governatori tradizionali o essoterici dei segni: anch’essi canalizzano le qualità dei Raggi, e, ricordiamolo, si riferiscono alla personalità, al sé inferiore.

Vi è poi la colonna dei governatori esoterici o transpersonali e i Raggi canalizzati. Questi si riferiscono alla vita dell’Anima, al Sé superiore. Per ciascuno di essi ho indicato diverse parole chiave.

Alcuni pianeti cambiano radicalmente il loro significato quando sono interpretati in un’ottica transpersonale: Saturno ad esempio riguarda il mentale, la struttura mentale.

Nell’elenco vi sono due pianeti che nell’astrologia ortodossa non vengono considerati: Vulcano e la Terra. Vulcano non è ancora stato scoperto, e ciò avverrà solo quando l’umanità sarà in grado di gestire la sua potente energia (pensate ad un’ottava superiore di Plutone). La posizione di Vulcano è da intendersi congiunta a Mercurio, ad una distanza di 3°, sembra tra l’orbita di Mercurio e del Sole. La Terra, il pianeta su cui viviamo, emana una sua energia. La Terra nell’oroscopo esprime dove letteralmente “atterriamo” con il bagaglio, con l’equipaggiamento che ci viene fornito dal nostro Sole. Infatti, la sua posizione è esattamente opposta a quella del Sole: se noi abbiamo un sole a 10° Capricorno, la Terra dovrà essere posizionata a 10° Cancro.

La Luna è un pianeta morto, è il passato, ciò che deve essere superato. Vela dapprima Vulcano, poi in una fase più evoluta Urano. Il Sole, in fase evolutiva, può essere sostituito con Nettuno. Questo è bene tenerlo presente anche nei transiti.

Vi ricordo che i pianeti si dividono i sacri e non sacri: i sacri favoriscono l’integrazione Anima-Personalità, i non sacri creano conflitti per crescere in consapevolezza.

Mercurio, Venere, Giove, Vulcano, Saturno, Urano, Nettuno sono sacri: collegano Anima e Personalità, esternano la forza animica nella vita quotidiana, favoriscono la fusione tra coscienza e forma e sviluppano l’intuizione.

Luna, Marte, Plutone, Terra, Sole non sono sacri: sono connessi alla vita della personalità e a crisi di ri-orientamento (operano inconsciamente) e creano conflitti per farci crescere in consapevolezza.

Così come facciamo nell’interpretazione dell’oroscopo della personalità, analizzando un pianeta, identificandone il governatore per segno e casa e poi verificando se c’è qualche aspetto angolare importante fra di loro, nell’oroscopo dell’anima il procedimento è lo stesso, ma dobbiamo utilizzare il significato esoterico del pianeta e del relativo Raggio. Ogni volta che ci troviamo ad analizzare un aspetto reciproco trascendente, l’Anima si può esprimere con facilità nella vita della Personalità.

Infine, ho riportato l’elenco dei 7 Raggi con il riepilogo dei segni e dei pianeti attraverso cui queste energie vitali psico-spirituali giungono a noi sulla Terra. Lo ribadisco perché è molto importante comprendere che la Nuova Astrologia integra nella sua interpretazione le qualità dei Raggi o Sentieri di luce. Pertanto, ogni qualvolta operiamo con un pianeta, con un segno, immediatamente bisogna cercare di collegarlo ad un Raggio e al suo significato spirituale. Allarghiamo quindi, ulteriormente, il simbolo del pianeta.

Per alcuni raggi, è curioso rilevare come le qualità espresse possono essere percepite integrando le energie dei segni e pianeti coinvolti. Ad esempio con il 1° raggio provate a pensare alle energie dei tre segni coinvolti Ariete, Leone e Capricorno, nonché quella dei pianeti Plutone e Vulcano: immediatamente, se facciamo lavorare la mente, l’immagine che si presenta è quella di una forza potente, prorompente, fortemente volitiva e in grado di gestire il potere, nel bene o nel male; per altri Raggi sono proprio nuove istanze che devono essere prese in considerazione, ad esempio il 7° che governa la nascente Era con tutte le sue innovazioni o il 3° con Saturno, che è la struttura mentale (sviluppare l’intelligenza ridesta, è un’altra delle finalità dell’umanità).

Le case astrologiche dovranno essere elevate, nel loro significato tradizionale, ad una visione superiore in relazione al Tutto più grande, l’ottica va estesa in senso transpersonale, spirituale; rappresentano dove, su questo pianeta, devono compiersi determinate manifestazioni al fine di integrare esperienze utili al cammino evolutivo. L’uomo medio o ordinario è condizionato nella sua esistenza fisica dalle posizioni dei pianeti nelle dodici case e condizionato da influssi karmici che nel cammino saranno i primi ad essere superati. In futuro, astrologicamente parlando, dovrebbero scomparire le case e rimanere gli assi MC-IC e AS-DS.

 

Per l’interpretazione, ricordo che nell’oroscopo dell’Anima:

il Sole è il presente, il sé integrato, il nostro bagaglio, le possibilità immediate;

la Luna è il passato, i condizionamenti familiari;

l’Ascendente è il futuro, l’obiettivo spirituale, il Sentiero che dobbiamo percorrere per sviluppare la Coscienza dell’Anima.

 

SEGNI

GOVERNATORI ESSOTERICI

(PERSONALITA’)

GOVERNATORI ESOTERICI

(ANIMA)

 

ARIETE

1° - 7°

MARTE

MERCURIO S

Genera nuove idee-seme, intuizione, intermediario tra  stimoli creativi dello Spirito con  forme della materia.

TORO

VENERE

VULCANO S

Crea l’esigenza materiale della forma per poi liberare e distaccare dall’identificazione con la vita della forma

GEMELLI

MERCURIO

VENERE S

Trasforma la conoscenza in saggezza. Comprensione dello  scopo spirituale alla base di qualsiasi rapporto.

CANCRO

3° - 7°

LUNA

NETTUNO S

‘Cuore del Sole’. Passione per il processo iniziatico dell’umanità. Mistico.  Principio materno dell’Anima.

LEONE

1° - 5°

SOLE

SOLE nS

2°

Stimola  coscienza del Sé. Ciò che è disponibile dalle vite precedenti.  Strumento per lo scopo dell’Anima.

VERGINE

2° - 6°

MERCURIO

LUNA nS

Coscienza di massa, pianeta morto che condiziona emotivamente al passato, alla forma. Vela Vulcano prima, Urano dopo.

BILANCIA

VENERE

URANO S

Orientamento al gruppo e servizio. Stimola cambiamenti all’ordine prestabilito.  Accresce l’intuizione.

SCORPIONE

MARTE 

PLUTONE 1°

MARTE nS

Battaglia fra Anima e Personalità, tra bene e male. Dove avviene la fusione dopo la trasmutazione.

SAGITTARIO

GIOVE

TERRA nS

Sentiero terrestre da percorrere con il bagaglio del Sole. Dharma

CAPRICORNO

1° - 3° - 7°

SATURNO

SATURNO S

Karma. Struttura mentale. Spirito organizzativo Verifica il livello di responsabilità di ciò che si è raggiunto.

ACQUARIO

SATURNO 3°

URANO 7°

GIOVE S

Strumento per l’espansione dell’Amore-Coscienza. Dove servire l’umanità.

PESCI

2° - 6°

GIOVE 2°

NETTUNO 6°

PLUTONE nS

Morte della personalità e del desiderio/attaccamento alla forma e alle emozioni. Rigenerazione.


S=Sacro: favorisce l’integrazione Anima-Personalità

nS=non-Sacro: crea conflitti per crescere in consapevolezza

 

RAGGI

Volontà-Potere

potenza costruttrice e distruttrice

Ariete Leone Capricorno

Vulcano

Plutone

Amore-Saggezza

puro amore universale

consapevole

Gemelli Vergine Pesci

Giove

Sole

Azione Creativa

attività intelligente

conoscenza superiore

Cancro Bilancia Capricorno

Saturno

Terra

Armonia tramite Conflitto

equilibrio attraverso i conflitti

Toro Scorpione Sagittario

Mercurio

Luna

Scienza e Conoscenza concreta

conoscenza scientifica,

materiale, spirituale

Leone Sagittario Acquario

Venere

 

Devozione e Idealismo

devozione intensa, idealismo-fede Età dei Pesci

Vergine Sagittario Pesci

Nettuno

Marte

Organizzazione e Sintesi

nuovo ordinamento

Età dell’Acquario

Ariete Cancro Capricorno

Urano

 

 

Esempio di interpretazione secondo l’astrologia transpersonale:

EILEEN CADDY

 

 

TORNA AD ARTICOLI

HOME